Justin Bieber – Unipol Arena – Bologna – 19 & 20 Novembre 2016

Doppio show di Justin Bieber all’Unipol Arena di Casalecchio Di Reno, Bologna. Il Purpose World Tour, tournée in onore dell’album, appunto, Purpose, che ha da poco compiuto un anno, ha portato con se tantissime conferme, con la consacrazione definitiva di Justin, che, proprio mentre cantava davanti a migliaia di fan, vinceva, dall’altra parte del mondo, svariati America Music Awards. 
I due concerti si sono svolti il 19 e il 20 novembre, entrambi in SOLD OUT con largo anticipo (e con annessi problemi di bagarinaggio, con biglietti a cifre esorbitanti in rivendita). Lo show è stato preparato alla perfezione, palco immenso, ledwall enormi, una piattaforma che scendeva dal soffitto, una gabbia piena di effetti che ha circondato Justin durante “I Show You”, e una serie infinita di effetti. E, per non farsi mancare nulla, uno spettacolo di intrattenimento anche da parte di Justin, che, oltre al canto, suona con disinvoltura la chitarra (in acustico su Love Yourself e Cold Water) e la batteria, con un assolo di svariati minuti. Interagisce anche con le sue Beliebers, rispondendo a domande direttamente dal pubblico, e provando più volte la Mannequin Challenge (senza ottenere un gran successo, per la verità).

justin bieber bologna unipolar arena

Ecco la tracklist delle canzoni da lui suonate:

  • Mark My Words
  • Where Are U Now
  • I’ll Show You
  • The Feeling
  • Get Used to It
  • Love Yourself
  • Home to Mama
  • Boyfriend
  • Been You
  • Company
  • No Sense
  • Hold Tight
  • No Pressure
  • As Long As You Love Me
  • Children
  • Life Is Worth Living
  • What Do You Mean?
  • Baby
  • Purpose
  • Sorry

Il suo tour continua, ha altre date per l’Europa. Ma il nostro appuntamento è già fissato al 18 giugno, quando Bieber tornerà in Italia per gli I-Days a Monza. In quell’occasione condividerà il palco con il neo #1 DJ, Martin Garrix. Si preannuncia un festival degno di nota, che vedrà, oltre ai due già citati, le esibizioni di Linkin’ Park, Radiohead, Blink 182, Green Day e molti altri.
Possiamo dire che, finalmente, anche l’Italia sta godendo di un periodo musicalmente fertile, e che i prossimi mesi saranno più caldi che mai.

Written by: Alessandro Albertocchi